AUSTRALIA – AUSTRALIA DEL NORD

12659690762635

Quando si pensa all’Australia, quasi tutti hanno subito in mente l’Opera House di Sydney o Uluru, la montagna sacra agli aborigeni che fino a non molto tempo fa era nota come Ayers Rock. Tuttavia queste famose icone non rendono giustizia alla ricchezza di tesori naturali e alla diversità culturale dell’Australia, un paese che offre un’infinita gamma di esperienze di viaggio che spazia dai paesaggi selvaggi e desolati dell’outback allo spettacolo della Grande Barriera, dall’atmosfera cosmopolita di Sydney ad alcune delle più belle spiagge del mondo.

Il nome “Australia” fu reso popolare dalla pubblicazione della relazione dei viaggi di Matthew Flinders “A Voyage around Terra Australis” uscita a Londra nel 1814. Il viaggio dell’esploratore britannico fu la prima circumnavigazione documentata dell’Australia. Flinders usò spesso nella sua relazione la parola Australia, cosicché questa, per l’enorme successo avuto dal libro, divenne il nome con cui era comunemente indicata la Terra Australis. Visto il successo avuto dal nuovo nome si decise di ribattezzare la colonia “Australia”. Nei secoli passati il nome fu assegnato in relazione all’antica espressione latina “terra australis incognita” che indicava un immaginario continente occupante tutto l’emisfero australe, cioè “a sud” dell’equatore terrestre.

Geografia
Il Paese si trova nell’emisfero australe, circondato dall’oceano Indiano a ovest e sud, e dal Pacifico a est. È formata dal Mainland ossia la parte continentale o l’isola principale, la Tasmania e altre isole minori dette Terre remote, quali le Isole Cocos e Keeling, l’isola Christmas, l’isola Norfolk, l’isola di Lord Howe, l’isola Macquarie (ritenuta parte della Tasmania) e l’isola Heard.

Storia
L’Australia è abitata da circa 40.000 anni, da quando i progenitori degli attuali australiani aborigeni arrivarono dall’odierno Sud-Est asiatico. La “Terra Australis” è stata l’ultima terra emersa a essere scoperta dagli esploratori europei. La storia di questa mistica terra e delle ricchezze che offriva ha ispirato gli esploratori a navigare verso l’ignoto. Non venne scoperta dagli europei fino al XVII secolo, quando fu avvistata e visitata da numerose spedizioni. La scoperta del “nuovissimo continente” avvenne nel 1606 per opera del navigatore olandese Willem Janszoon. Nel 1770, dopo l’arrivo a Botany Bay del Capitano James Cook, due terzi orientali del paese vennero reclamati dal Regno Unito, che li utilizzò per impiantarvi delle colonie penali, reclamandone il resto nel 1829. Il 1º gennaio 1901, con la nascita del Commonwealth, o federazione d’Australia, l’Australia diventa una nazione federata dopo l’unione delle sei colonie. Ormai era indipendente, anche se gli ultimi legami legali con il Regno Unito non furono recisi fino al 1986. La prima guerra mondiale ebbe effetti devastanti per l’Australia, ma gli anni Venti del 1900 videro il paese reagire al dolore. Durante la seconda guerra mondiale le forze australiane diedero un contributo significativo alla vittoria alleata e nel 1945, centinaia di migliaia di immigrati provenienti da tutta Europa e dal Medio Oriente giunsero in Australia trovando impiego in pieno boom. L’economia australiana crebbe durante l’intero decennio degli anni Cinquanta del 1900. L’Australia fu travolta dall’atmosfera rivoluzionaria degli anni Sessanta e si venne a creare un’atmosfera di cambiamento politico, economico e sociale. Nel 1967 la stragrande maggioranza degli australiani votò “Sì” al referendum nazionale per consentire al governo federale di emanare leggi per conto degli aborigeni australiani e di includerli nei futuri censimenti. Nel 1999, la popolazione è stata chiamata a votare su un referendum per effettuare un cambio costituzionale e trasformare l’Australia in una repubblica, con un presidente a sostituire la reginacome capo dello Stato, ma è stato rifiutato.
Dal punto di vista politico l’Australia è una monarchia costituzionale federale.

Fly fishing info

Info e consigli di viaggio

Gallery

« (Previous Post)
(Next Post) »

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>