POLONIA – INFO E CONSIGLI DI VIAGGIO

Per ulteriori informazioni e notizie dell’ultima ora: http://www.viaggiaresicuri.it/paesi.html

EMERGENZE
Pompieri: 998 – Polizia: 997 – Polizia municipale: 986 – Ambulanza: 999 – Pericolo: 112 (utilizzabile dai telefoni cellulari, si compone in caso di pericolo di vita e nel caso in cui non si riuscisse ad identificare la natura del pericolo).
Numero di emergenza per coloro che si trovano in montagna: 601 100 300.
Numero di emergenza per coloro che si trovano in località marittime: 601 100 100.

AVVERTENZE
La situazione di sicurezza è in generale buona Il Paese non presenta infatti particolari situazioni di rischio. Si consiglia tuttavia di adottare sempre le normali cautele (utilizzare le carte di credito con attenzione, in quanto si sono verificati casi di clonazione; ai turisti si consiglia di servirsi dei radio-taxi per gli spostamenti e non dei taxi abusivi).
Il Paese condivide tuttavia con il resto dell’Europa la crescente esposizione al rischio del terrorismo internazionale e si consiglia pertanto ai connazionali di registrare i dati relativi al viaggio sul sito DoveSiamoNelMondo.
La produzione, il possesso, l’uso e la cessione – anche a titolo gratuito – di qualsiasi tipo e quantità di stupefacenti sono considerati reati punibili con l’arresto.
Le pene previste per chi commette violenza sessuale vanno dai 2 ai 12 anni di reclusione, per chi commette il reato di violenza contro i minori le pene variano da 1 a 10 anni di reclusione. Va ricordato che coloro che commettono all’estero reati contro i minori (abusi sessuali, sfruttamento, prostituzione) vengono perseguiti al loro rientro in Italia sulla base delle leggi in vigore nel nostro Paese.
Le Autorità polacche sono solite avvertire con sollecitudine l’Ambasciata italiana nei casi in cui un connazionale ha subito o commesso un reato. In caso di problemi con le autorità locali di Polizia  (stato di fermo o arresto) si consiglia di  informare l’Ambasciata o l’ufficio consolare onorario di riferimento per la necessaria assistenza.
Si consiglia di stipulare, prima di intraprendere il viaggio, una assicurazione sanitaria che preveda, oltre alla copertura delle spese sanitarie, anche l’eventuale rimpatrio aereo sanitario o il trasferimento in altro Paese.

DOCUMENTI
E’ necessario viaggiare con il passaporto o la carta d’identità valida per l’espatrio in corso di validità da esibire in caso di richiesta da parte delle autorità locali. Il Paese fa parte dell’UE.
Qualora in possesso di una carta d’identità valida per l’espatrio rinnovata, si prenda visione dell’Approfondimento “Prima di partire – documenti per viaggi all’estero”.
Se si desidera soggiornare in Polonia per più di 90 giorni è necessario registrare il soggiorno presso l’Ufficio del Voivoda (Ufficio di Prefettura della Polonia su struttura regionale), verificando che i documenti (passaporto o carta d’identità valida per l’espatrio) siano validi per l’intero periodo del soggiorno. Per l’accesso alla zona Schengen i cittadini di paesi terzi devono possedere un documento di viaggio valido e l’eventuale visto, se richiesto.
Con l’entrata del Paese nell’area Schengen sono stati eliminati i controlli alle frontiere terrestri, marittime e aeroportuali con i Paesi UE.

DOGANA
La normativa polacca prevede la necessità di un’apposita autorizzazione per l’esportazione di: beni artistici non iscritti nel registro dei beni considerati antiquario, ma realizzati da oltre 55 anni; prodotti tecnici realizzati da più di 25 anni; libri e stampe prodotti prima del 31 dicembre 1948; antichità iscritte nel registro dei beni aventi valore antiquario.
La normativa non prevede limitazioni sulla quantità di valuta importabile in Polonia. E’ consentita – senza necessità di dichiarazione – l’esportazione di somme fino a 10.000 Euro; se l’importo è superiore all’equivalente di 10.000 euro va dichiarato in forma scritta alla dogana o alla Polizia di Frontiera. Si consiglia, quindi, al momento dell’ingresso nel Paese, di dichiarare l’eventuale possesso di cifre superiori a tale importo.

VACCINAZIONI
Non è richiesta alcuna vaccinazione per visitare la Polonia.

NORME SANITARIE
I cittadini italiani che si recano temporaneamente (per studio, turismo, affari o lavoro) nel Paese (Stato membro dell’Unione Europea) possono ricevere le cure mediche necessarie previste dall’assistenza sanitaria pubblica locale se dispongono della Tessera Europea di Assicurazione Malattia (TEAM), o Tessera Sanitaria.
Le strutture sanitarie locali sono accettabili e buona risulta essere la preparazione del personale medico. Sono presenti a Varsavia diverse cliniche e ambulatori privati (alcuni dei quali convenzionati con assicurazioni sanitarie internazionali) con personale che parla l’inglese.
La situazione igienico-sanitaria è di buon livello. Si consiglia tuttavia di bere acqua minerale in bottiglia.

LINGUA
La lingua ufficiale è il polacco.

MONETA
L’unità monetaria è lo zloty. Uno zloty si divide in 100 grosze. Il simbolo internazionale dello zloty è PLN. Sono in circolazione monete da 1, 2 e 5 zloty e 1, 2, 5, 10, 20 e 50 grosze; mentre le banconote hanno nominali da 10, 20, 50, 100 e 200 zloty. Presso alcune casse è possibile effettuare pagamenti in euro. Si può cambiare denaro nelle banche o negli uffici di cambio (kantor). Le carte di credito Visa, American Express, EuroCard, MasterCard, Access o JBC sono accettate nella maggior parte degli hotel e ristoranti, presso gli autonoleggi e in alcuni negozi. Con la Visa si possono prelevare contanti nelle banche. Orari delle banche: dalle 9:00 alle 16:00 dal lunedì al venerdì e dalle 9:00 alle 13:00 il sabato.

MANCE
È tradizione lasciare una mancia nei ristoranti o nei taxi.

FUSO ORARIO
Il fuso orario della Polonia è uguale a quello dell’Italia.
D’inverno e, più precisamente, dall’ultima domenica di ottobre all’ultima domenica di marzo è in vigore l’orario del Centro Europa. Nel restante periodo scatta l’ora legale e le lancette degli orologi vengono spostate avanti di un’ora.

PER TELEFONARE
Per telefonare dall’Italia alla Polonia: digitate il prefisso internazionale 00 48 seguito dal prefisso della città senza lo zero (Varsavia: 22; Cracovia: 12) e dal numero del corrispondente.
Per chiamare dalla Polonia verso l’Italia: digitate il prefisso internazionale 00 39 seguito dal numero desiderato.

PERIODO MIGLIORE
I periodi migliori per visitare la Polonia sono Maggio e Giugno o Settembre e Ottobre. Nel periodo di alta stagione che va da Luglio ad Agosto, alcuni luoghi turistici possono essere molto affollati. Se si desidera evitare l’affollamento, Maggio e gli inizi di Giugno possono essere mesi molto piacevoli per trascorrere una vacanza in Polonia.

CLIMA
La Polonia ha un clima continentale con estati calde, autunni freschi e soleggiati ed inverni freddi.
La primavera è una stagione dolce e soleggiata con brina a metà Maggio, qualche pioggia e un’abbondanza di fiori selvatici.
L’estate è l’alta stagione per il turismo, con molto sole particolarmente sulla costa baltica e una temperatura media di ca. 19oC; non mancano le giornate calde, con una temperatura che supera i 30oC.
L’autunno (Settembre ed Ottobre) è asciutto e soleggiato.
Durante l’inverno (Gennaio, Febbraio e Marzo) le temperature scendono rapidamente, il gelido vento siberiano si fa sentire nella maggioranza del paese con la neve che può durare da uno a tre mesi.
I mesi più freddi dell’anno sono Gennaio e Febbraio, con temperature medie di qualche grado inferiori allo zero.

ABBIGLIAMENTO
Per l’abbigliamento, durante l’inverno, attrezzarsi con indumenti pesanti, cappello e guanti, la temperatura arriva spesso sotto lo zero.
Capi pratici ed informali, scarpe comode e qualche capo pesante per la sera anche in estate; occhiali da sole, cappello, k-way, farmaci di uso personale.

ANIMALI DOMESTICI
Passaporti per gatti e cani sono richiesti per l’ingresso in Polonia di detti animali, che devono essere muniti di un microchip o di un tatuaggio per poter essere identificati e devono essere stati sottoposti a vaccinazione antirabbica entro 30 giorni dall’arrivo in Polonia.

CIRCOLAZIONE
L’età minima richiesta è di 21 anni.
L’assicurazione per la responsabilità civile è obbligatoria per tutti i veicoli con cilindrata superiore a 50 cm³ immatricolati in Polonia o all’estero.
L’assicurazione italiana è valida in Polonia.
Si ricorda a chi guida all’estero un’auto non propria che è consigliabile avere una delega a condurre del proprietario con firma autenticata presso un notaio.
L’uso delle cinture di sicurezza è obbligatorio per il guidatore e per i passeggeri dei posti anteriori, per qualsiasi veicolo circolante. L’uso delle cinture nei posti posteriori è obbligatorio nei veicoli che ne sono equipaggiati.
Autoveicoli e ciclomotori devono circolare con le luci anabbaglianti o le luci di marcia diurna accese sia di giorno che di notte durante tutto l’anno sia in città che fuori dei centri abitati. In caso di scarsa visibilità per nebbia o pioggia si deve circolare con le luci anabbaglianti e/o i fari antinebbia accesi e dare delle piccole segnalazioni acustiche durante i sorpassi. Di notte sono ammessi i fari antinebbia sulle strade tortuose.
Il tasso massimo di alcolemia per un conducente è di 0,02%. Un conducente il cui sangue contiene più dello 0,02% di alcool è ritenuto incapace di guidare un veicolo. La polizia può richiedere a chiunque sia alla guida di un veicolo di sottoporsi al test dell’alito. Attenzione: in Polonia la guida in stato di ebbrezza (una lattina di birra è sufficiente a raggiungere il massimo consentito) è reato, sanzionato con il ritiro immediato della patente, il fermo di polizia fino a 48 ore, con conseguenti accertamenti ed un procedimento giudiziario: il Tribunale può sancire il ritiro della patente anche per un anno, a seconda della gravità della violazione di legge riscontrata.

ELETTRICITA’
La corrente elettrica è a 220 volts, 50Hz. Si usa la spina europea a due poli. Per gli apparecchi a tre poli occorre un adattatore.

BEFORE LEAVING…
Ente Nazionale Polacco per il Turismo
Via G.B.Martini, 6
00198 Roma
Tel. 06 4827060 – Fax 06 4817569
E-mail: turismo@polonia.it

Ufficio Turistico Polacco
Via Barberini 50
00187 Roma
Tel. 06 4827060

Ambasciata della Repubblica di Polonia
Via P. P. Rubens 20
00197 Roma
Tel. 0636204200

SUL POSTO…
In Polonia esistono centri di informazione turistica certificati(*, **, *** e ****) e non certificati. A seconda del livello, offrono servizi di diversa qualità (ad esempio i Centri di IT**** si trovano nel centro città o lungo i principali itinerari turistici, offrono informazioni in 3 diverse lingue straniere e rilasciano gratuitamente materiale informativo dettagliato, del posto, locale e regionale anche in lingua straniera. Possibilità di usufruire di due postazioni internet e di un centro multimediale, aperto anche dopo l’orario di ufficio).

Ambasciata Italiana
Plac Dabrowskiego, 6
00-055 Varsavia
Tel. +48 22 8263471/2/3/4 – Fax (00 48) 22 8278507
Sito web: www.ambvarsavia.esteri.it

Consolato Onorario Ul. Wenecja, 3 31-117 – Cracovia
Tel. (00 48) 12 4292921 – Fax (00 48) 12 4112099

Centro di informazione turistica
Piazza Powstancow Warszawy, Cracovia
Tel. (00 48) 22 827 38 64

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>