Norvegia

now browsing by tag

 
 

Norvegia – HOTEL & LODGE

NFC Lodge

Situato presso la Fattoria Rogstadmoen, il nuovo NFC Lodge offre la pensione completa in un magnifico scenario che domina il Gaula.
Si offrono sistemazioni singole, doppie e suite, tutte con bagno, vista sul fiume e in autentico stile Norvegese.
Altri servizi includono un bar, un centro conferenze, free wifi, il salotto, così come la tradizionale sauna Norvegese e l’area relax. Per i pescatori c’è a disposizione anche un locale dove far asciugare l’attrezzatura e i waders.
Lo chef preparerà abbondanti pasti con freschi prodotti locali, così come picnics in riva al fiume per colazione, pranzo o cena. Settimanalmente vengono organizzate anche grigliate come un ritrovo in compagnia dopo giornate di pesca.

Country Houses

Per i gruppi da 2 fino a 7 persone, o per il singolo pescatore che desidera un viaggio più indipendente e la possibilità di cucinare da sé, vi è la possibilità di alloggiare in una delle country houses recentemente rinnovate. In questo modo ciascuno può provvedere per sé così come mangiare al Lodge. Con un programma di pesca variabile, questa è un’ottima opzione per far sì che ognuno possa gestirsi secondo i propri ritmi. A seconda della country house, questa opzione consente l’accesso a determinate zone di pesca.

Bogen Søndre (English House) – Beat BS2
Situata presso la Fattoria Bogen Søndre, l’ “English House” è una delle accomodation houses per pescatori più vecchie sul fiume Gaula. Dal 1837 è stata edificata per accogliere i primi gruppi di pescatori inglesi. Oggi la casa è stata rinnovata in stile moderno, senza però cambiare il suo charme di tradizionale lodge di pesca britannico, e può ospitare fino a 6-7 persone.

Home Pool House – Beat H
É una tradizionale farm house che è stata recentemente rinnovata e può ospitare fino a 5-6 pescatori. Al suo interno è presente anche un’altra sistemazione per colui che cerca una più “rustica” e “tradizionale” esperienza Norvegese. Uno dei punti di forza dell’Home Pool House è la facilità di accesso alle varie zone di pesca.

Tilseth House – Beat A B C, Støren area
É situata a pochi passi dai Beat A, B e C nella Støren area; dunque è abbastanza richiesta dai pescatori a cui piace accedere ai vari beats senza l’uso di veicoli. La casa, rinnovata nel 2013, può accogliere fino a sei pescatori ed ha un piacevole patio esterno per le grigliate estive.

Lundamo House – Beat L1
É situata presso la Fattoria Sollihaug, ossia dove si trova il Lundamo Beat (L1). Questa caratteristica farm house Norvegese è stata recentemente rinnovata per soddisfare tutti gli standard moderni. Con una capacità fino a 4-5 pescatori, è la giusta soluzione per piccoli gruppi che vogliono godersi la loro vacanza di pesca in pace e tranquillità.

Guide

Le guide sono disponibili sia per l’intera settimana che per il singolo giorno, a seconda delle necessità. Sono tra le migliori della Scandinavia, con oltre 30 anni di esperienza, molto preparate nell’affrontare tutte le sfide che il Gaula ha da offrire e in grado di dare agli ospiti consigli di ogni tipo per ottimizzare la pesca.

Pesca

In merito alla pesca nel fiume Gaula nei pressi dell’NFC Lodge, di seguito le particolarità della stagione:

GIUGNO
Giugno é solitamente un ottimo mese per pescare nel Gaula. Solitamente la taglia dei salmoni va dalle 25 fino alle 40 libbre. Per quanto riguarda l’attrezzatura consigliamo canne dai 14 ai 16 piedi di lunghezza, con code sia galleggianti che sinking tip. L’inizio della stagione è indicato per grosse mosche sia tradizionali che tube flies.

LUGLIO
Luglio è il mese miglior per pescare nel Gaula sia per quanto riguarda la quantità di salmoni sia per la taglia. Solitamente il livello è costante e i pesci stazionano in tutte le pool della fishery. Con l’aumento della temperatura dell’acqua si inizia a pescare solamente con code galleggianti e piccole tube flies con doppio amo. La pesca viene distribuita effettuando una rotazione nelle varie pool ogni 6 ore durante le 24 ore della giornata.

AGOSTO
La pesca al salmone in Agosto nel Gaula è molto “raffinata”. Si pesca con piccolissime mosche anche con canne a una mano. Piccole differenze di temperature e lievi precipitazioni fanno sì che anche le giornate poco redditizie si trasformino in grandi successi. Questo è il mese per provare a catturare un salmone con la mosca secca, probabilmente la tecnica piu emozionante e difficile della pesca a mosca.

Norvegia – Fly Fishing Info

La Norvegia è da sempre associata al salmone e la stagione della sua pesca è breve ma intensa. Dalla fine di giugno a settembre, quando le ultime nevi si sono ormai sciolte, viene pescato un impressionante numero di salmoni, molti dei quali enormi. Le statistiche sulla pesca dicono che ogni anno vengono pescati migliaia di salmoni norvegesi di almeno 9 kg di peso, centinaia del peso di almeno 14 kg e, in alcuni fiumi, anche superiori a 18 kg. In Norvegia ci sono così tanti fiumi ricchi di salmoni che sarebbe impossibile elencarli, ma i migliori si trovano nel Trøndelag e nella Norvegia del Nord. Nel rinomato fiume Alta i salmoni che vengono pescati ogni anno superano i 22 kg di peso, ma la fila per pescarvi è lunga. In Norvegia i fiumi in cui trovare salmoni della stessa taglia sono molti, tra cui il Namsen, il Gaula, il Surna, lo Stryn, il Flåm, il Suldal, il Lakselv, il Beiar, lo Stjørdal e il Verdal.

WP_20150620_20_52_41_Raw__highres

Rispetto alla pesca in alto mare e a quella del salmone, la pesca d’acqua dolce in Norvegia rimane un segreto custodito gelosamente. Il periodo migliore per la pesca varia da regione a regione e dipende sia dalla latitudine che dall’altitudine, ma si può dire che parta per la maggior parte delle specie a maggio. A settembre, ma anche a ottobre, prima che i laghi di montagna congelino, può essere incredibilmente fruttuosa. La trota è una delle specie più diffuse; tra le altre troviamo il temolo, il coregone powan e il salmerino alpino. Le fredde acque dei laghi norvegesi sono anche adatte al luccio che regala tante emozioni.

 

Gallery Norvegia

Norvegia

Norvegia

Norvegia: il Paese conosciuto notoriamente per gli itinerari turistici lungo i fiordi famosi in tutto il mondo, montagne altissime a ridosso sul mare e insenature da togliere letteralmente il fiato da tanta bellezza. Una tale meraviglia della natura è difficilmente riscontrabile in altre parti del mondo. Viaggiate verso nord, fino al Circolo Polare Artico e oltre, tra atmosfere da sole di mezzanotte e aurore boreali, scoprite le montagne e i ghiacciai.
Questo Paese vi affascinerà anche per la sua storia e, in particolare, i Vichinghi, che si sono guadagnati un posto come guerrieri del mare con uno spiccato senso estetico e migliori cantastorie europei. I Sami, gli indigeni della Norvegia, noti per i loro abiti multicolore e le enormi mandrie di renne di cui si prendono cura. Da non tralasciare il folklore, con i Troll, creature goffe, sporche e dispettose, di cui la leggenda vuole che a contatto con la luce solare, i loro corpi si tramutino in pietra.

Geografia
La Norvegia, ufficialmente Regno di Norvegia, è uno Stato dell’Europa settentrionale, appartenente alla Penisola scandinava, il cui territorio comprende anche le isole Svalbard, l’isola di Jan Mayen e l’Isola Bouvet; la Norvegia rivendica anche i territori antartici della Terra della regina Maud e dell’Isola Pietro I. Confina a est con la Svezia, a nord-est con la Finlandia e la Russia, a sud lo Skagerrak la separa dalla Danimarca. L’estesa costa norvegese, che si affaccia sull’Oceano Atlantico e sul Mare di Barents, è incisa da fiordi famosissimi in tutto il mondo.

Storia
La storia di questo Paese ha inizio con i grandi mutamenti geologici e le ere glaciali che diedero vita ai celebri fiordi norvegesi. Fu proprio in questo ambiente proibitivo che giunsero dalla Siberia i primi abitanti del paese, ovvero gli antenati degli odierni Sami. Tuttavia, la storia norvegese è profondamente segnata dalla dominazione vichinga, che si estese ben presto in tutta l’area settentrionale dell’Oceano Atlantico, gettando ombre e terrore anche sul Mar Mediterraneo.
Per secoli la Norvegia subì la dominazione della Danimarca e della Svezia. Prima la costituzione, ottenuta nel 1814, quando il paese passò dalla dominazione danese a quella svedese, e poi l’indipendenza dalla Svezia nel 1905, hanno contribuito a creare un forte orgoglio nazionale tuttora esistente. La nuova Norvegia indipendente presentava condizioni di vita estremamente misere che costrinsero molti norvegesi all’emigrazione; a ciò si aggiunse anche la difficilissima esperienza della seconda guerra mondiale segnata dall’occupazione tedesca.
Nei decenni successivi la Norvegia è passata dall’essere una società rurale a una società industriale urbanizzata: la svolta è arrivata alla fine degli anni Sessanta con la scoperta del petrolio e del gas naturale, che in breve tempo ha reso la Norvegia uno dei paesi più ricchi del mondo.
Oggi il Paese è una monarchia costituzionale con capitale Oslo ed è uno dei pochi paesi europei a non far parte dell’Unione europea.

Hotel & Lodge

Fly Fishing Info

Info e consigli di viaggio

Commenti e racconti di viaggio

Gallery