Svezia

now browsing by tag

 
 

Like a River Lappland Lodge

La casa di pesca si trova a circa un’ora di auto dall’aeroporto di Lulea, collegato con diversi voli giornalieri a Stoccolma; di recente costruzione, confortevole ed accogliente, può comodamente ospitare 5 persone in diverse camere doppie singole e triple.
Il servizio offerto è di pensione completa con colazione, packed lunch per il pranzo di mezzogiorno, cena, tutti sapientemente preparati da un cuoco italiano. Il pacchetto comprende inoltre bevande, wi-fi free, accompagnamento da parte di guida italiana, permessi di pesca, utilizzo di belly boat, pontoon e zattera sui laghi.  La stagione si concentra nelle 6 settimane dall’inizio di Luglio a metà Agosto, e sono previste 6 notti con 5 giornate di pesca con guida professionista del lodge per la pesca di trote, lucci e temoli, dal sabato al venerdì successivo. Eventuali esigenze per arrivi e partenze in giornate diverse dovranno essere concordate al momento della prenotazione.

Il lodge resterà aperto dal 29 Giugno al 9 Agosto 2019. Vi aspettiamo!

Informazioni di pesca

Programma di viaggio

Svezia – Camp Tjuonajokk

CAMP TJUONAJOKK

5

Tjuonajokk è uno dei più famosi lodge di pesca della Svezia. Sorge sulla riva del fiume Kaitum, uno degli ultimi inviolati fiumi in Svezia, tra Kiruna e Gällivare nella Lapponia Svedese. Si arriva al Lodge con l’elicottero dall’aeroporto di Kiruna, il cui volo è incluso nel prezzo durante la stagione estiva. La strada più vicina è a Nikkaloukta, a 35 km a nord dal Lodge. Con un’ottima connessione via aerea, il tempo totale di viaggio dall’Aeroporto Internazionale di Stockholm Arlanda è di solo 2h e 30 minuti. Potreste così raggiungere l’ultimo vero deserto e la pesca di classe mondiale nello stesso tempo di un noioso giorno di pendolarismo in una delle maggiori città europee.
Tra i serivizi generali il Lodge dispone di: selfcatering cabins; ristorante di qualità; barche; guide per la pesca; sauna; possibilità di conferenze nell’edificio principale; un negozio/reception, Tjuona Store con attrezzatura da pesca, generi di drogheria, legna da ardere, magliette, cappelli, si vende anche verdura fresca (solo se lo chef del Ristorante ne ha abbastanza per la cena).. Si possono caricare i cellulari (no signal), macchine fotografiche, telecamere ed Ipad, si possono prenotare anche escursioni e qualsiasi servizio di cui si abbia necessità.

Sistemazioni

Le sistemazioni del Camp Tjuonajokk possono essere descritte come semplici ma confortevoli. Ci sono alloggi con e senza cucinino e tutti hanno 12 V di elettricità (solare). La stufa a gas fornisce un bel calore, se necessario. I letti a castello sono sia in tipico stile montano che normali letti d’albergo. É possibile aggiungere la biancheria e gli asciugamani, la pulizia finale e altre servizi.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Double room Cabin: alcuni alloggi sono stati rinnovati in “double rooms”. Ora sono più luminosi, con pavimenti nuovi e con l’aggiunta di letti d’albergo per chi desidera un comfort maggiore. Non c’è l’angolo cottura, quindi la scelta ovvia sarebbe il ristorante. La biancheria e la pulizia finale sono sempre incluse in questo caso. (Extra: supplemento a notte per camera singola).

Wilderness Cabin: sono una base piuttosto semplice ma confortevole e accogliente per la vostra esperienza a Tjuonajokk. Tutte dispongono dell’angolo cottura, quindi potete scegliere se cucinare voi stessi o mangiare in compagnia al ristorante. Riguardo la biancheria, è possibile prenotarla, altrimenti bisogna portarsi la propria. Possono essere da 4 e 6 letti e una da 12 letti per i gruppi più numerosi. Le sistemazioni sono sempre vendute con il transfer in elicottero incluso. (Extra: supplemento a notte per camera singola, per la biancheria e la pulizia finale).

Lyan: più esclusive e più spaziose. Questo tipo di sistemazione è composto da una stanza con divano e poltrone, una “lavanderia”, 2 piccole camere e non hanno l’angolo cottura (servirsi del ristorante). Una in particolare ha letti bassi, mentre le altre hanno i letti a castello. (Extra: supplemento per camera singola, doppia e tripla).

Ristorante
I 35 km di distanza dalla strada più vicina mettono in difficoltà le abilità logistiche del Lodge. Nel ristorante i sapori locali incontrano le tradizioni culinarie di tutto il mondo. La filosofia è che i pescatori debbano avere un importante pasto dopo un’intera giornata di pesca. Viene servito un solo piatto per cena al giorno, per ragioni di programmazione ma anche di sostenibilità. Difficilmente viene buttato il cibo nella nostra cucina. Per chi volesse, sono serviti anche gli antipasti e il dessert. Ovviamente il ristorante è autorizzato a vendere alcolici e lavora con selezionati importatori di vino per dare agli ospiti una scelta fuori dall’ordinario. Ci si incontra al ristorante per costruire mosche, bere un drink, sedersi e leggersi un buon libro.. il tutto in un ambiente mobile free. Una o due volte a settimana si organizza una serata all’insegna della costruzione delle mosche.

Guide
Le guide sono molto esperte riguardo la pesca lungo il fiume Kaitum. Tjuonajokk mette a disposizione anche la professionalità di Robert Hansson, IFFF CCI Flyfishing/casting instructor.

Pesca
La pesca, la pesca a mosca di temoli in particolare, è conosciuta a livello mondiale. Al Camp Tjuonajokk i pescatori da tutto il mondo si incontrano per pescare in una delle migliori acque per i temoli. Oltre ai temoli, si punta anche ai salmerini, alle trote e a grandi lucci. Nella stagione in cui il sole non tramonta mai, bisogna stare attenti se viene in mente l’idea “Peschiamo finchè non diventa buio”.. Certe volte i clienti pescano letteralmente fino a che sono costretti a rinunciare per la stanchezza.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

STAGIONE
La stagione della pesca a mosca è l’estate. Approssimativamente da Giugno a tutto Agosto. In inverno Tjuonajokk è aperto a Marzo e Aprile.

Temoli (Thymallus thymallus)
Il temolo sale in superficie da fine Giugno fino alla metà di Settembre. Il Signore del fiume, il temolo, si trova in abbondanza tutt’intorno a Camp Tjuonajokk. Sebbene abbia pochi mesi per crescere, il temolo del fiume Kaitum è tra i più grandi della Scandinavia. Il Kaitum produce grandi quantità di insetti; questo favorisce l’accrescimento dei pesci fino ai 60 cm di lunghezza.

Trota (Salmo trutta)
La trota del Camp è molto vivace. Rompere finali anche di grosse dimensioni non è inusuale; il record di Tjuona per la trota è di 5,6 kg. Il periodo migliore per prendere grandi trote è all’inizio della stagione, fine Giugno e inizio Luglio, quando il flusso d’acqua dalle insenature circostanti è alto.

Salmerino (Salvelinus alpinus)
Il salmerino del Kaitum non è così semplice da trovare ma con il giusto tempismo e il giusto aiuto forse potreste fare una proficua pesca di salmerini. Principalmente si trova nei laghetti circostanti ma in certi punti si può vedere anche lungo il fiume. É un pesce molto difficile. La presentazione è spesso fondamentale per questo incantevole pesce colorato.

Luccio (Esox Lucius)
Tjuonajokk offre sorprendenti possibilità per la pesca del luccio Nordico. Lucci di oltre 10 kg non sono così insoliti da queste parti, infatti il record del Tjuona è di 18,2 kg. I lucci sono anche molto abbondanti nei laghi vicini e ci sono delle barche posizionate per aiutare i pescatori nella ricerca.

REGOLE DI PESCA
Gli scarponi con chiodi non sono ammessi al Camp. É necessario il permesso di pesca.
Si possono usare solo ami senza ardiglione, può essere trattenuto un temolo o una trota a persona di misura tra i 25 e i 45 cm e un luccio fra i 45 e i 70 cm, il tutto concordandolo prima con la struttura del Lodge.

PESCA SOSTENIBILE
FishYourDream sostiene il catch and release, in questo modo le future generazioni potranno godersi la natura e la nobile arte della pesca a mosca.

Dintorni
Il patrimonio indigeno è sempre presente, Tjuonajokk è un posto con una forte presenza e storia dei Sami. Oltre alla meravigliosa pesca, Tjuonajokk offre un’altra ricompensa grazie alle due comunità Sami, Girjas e Baste, che sono molto attive nell’area ed è quindi una grande opportunità per incontrare una cultura quasi dimenticata e oppressa per secoli. Lo scambio culturale è un pozzo profondo di conoscenza, in termini di pesca e spesso anche in termini di filosofia.

Inverno
L’inverno offre un ventaglio di attività: dall’ammirare l’Aurora Boreale, alle avventure sulla neve, dal dormire in un bivacco, alla pesca sul ghiaccio e dai tour in motoslitta alle passeggiate con le racchette da neve sulle tracce di alci o Wolverine. Se si effettua la prenotazione con largo anticipo, è possibile che venga offerto al vostro gruppo l’intero Camp concedendovi un evento esclusivo.

Lapponia Svedese Programma di viaggio – Estensioni e Tours

Programma di viaggio
1° giorno: Partenza dall’Italia ed arrivo a Lulea, in Lapponia. Ritiro dell’auto a noleggio e trasferimento di circa due ore fino ad arrivare al lodge. Sistemazione in casette di legno self catering o con ristorante adiacente.
Dal 2° all’8° giorno: Pesca con barca e guida a disposizione nei laghi e fiumi della zona.
9° giorno: Trasferimento in aeroporto e partenza con volo di rientro.

Gallery Svezia

SVEZIA – FLY FISHING INFO

trota 2

La stagione di pesca non è uguale in tutta la Svezia che, con una lunghezza di 2.000 km, presenta diverse zone climatiche. Nelle pianure meridionali in genere, la stagione di pesca dura tutto l’anno sia in mare che nei fiumi costieri, nei fiumi interni e nei laghi. Nella Svezia centrale, una regione densa di foreste, in genere la stagione si estende da aprile a novembre, mentre in Lapponia da maggio a ottobre. Nella Svezia meridionale si incontrano soprattutto laghi di pianura con lucci, luccioperca, pesci persici e altre specie. Verso nord, il paesaggio cambia diventando più rigoglioso, ondulato e coperto di foreste, con migliaia di laghi ricchi di lucci, oltre a trote fario e temoli. Avvicinandosi al limite degli alberi nella Svezia settentrionale, le immense foreste di abeti cedono il posto alla tundra artica, ai prati, ai ghiacciai e ad imponenti picchi montani. Quassù i laghi sono popolati di trote fario, temoli e salmerini alpini. I maggiori sistemi fluviali si trovano nelle terre selvagge settentrionali. Con le sue acque limpide e i suoi splendidi pesci , i suoi paesaggi incontaminati, la Svezia è un vero e proprio paradiso per gli amanti della pesca sportiva, sia a spinning che a mosca.

Mosche consigliate per la pesca di trote e temoli:

Lapponia Svedese

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Incantevole realtà nordica: la Svezia. Una nazione tra le più pulite ed incantevoli d’Europa, caratterizzata da paesaggi mozzafiato, città affascinanti e ricche di cultura dove si respira un’atmosfera magica, dove lasciarsi incantare da quell’aria semplice e naturale tipica di una realtà così lontana dal caos urbano, dove abbondano bellezze naturali e terre selvagge accessibili a tutti. La Svezia attrae un grande numero di viaggiatori, ma non solo amanti dei viaggi avventurosi pronti ad intraprendere interessanti escursioni alla volta di foreste, laghi, montagne e torrenti ma anche semplici turisti curiosi di scoprire una delle nazioni più moderne e sviluppate al mondo, sia dal punto di vista tecnologico che sociale. La natura comunque costituisce una delle maggiori attrazioni: suggestiva e quasi incontaminata ha colori forti, dal bianco del ghiaccio della Lapponia in inverno al verde della campagna in primavera, al blu dell’acqua lungo le coste e i laghi interni. Un accenno particolare meritano proprio i laghi: se ne contano oltre 100.000, sparsi un pò ovunque a donare ulteriore bellezza al paesaggio.

La Lapponia può esser a buona ragione definita “l’ultima frontiera selvaggia dell’Europa Occidentale”, una terra di paesaggi estremi con montagne nude, sterminati altopiani, roccia, acqua e ghiaccio. Situata nell’Europa del Nord, quest’area è distribuita tra Norvegia, Svezia, Finlandia e Penisola di Kola. Dichiarata Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO, la Lapponia possiede una natura spettacolare; la si osserva in silenzio quasi a non disturbare le sue opere d’arte, fatte di foreste fitte e impenetrabili o di vaste distese dagli orizzonti infiniti. La quasi totalità dell’area della Lapponia è composta da parchi e riserve naturali (95%), nel resto del territorio si concentrano i piccoli insediamenti urbani del popolo Sami. Vi troviamo il villaggio di Karesuando, al confine con la Finlandia, l’insediamento più settentrionale di tutta la Svezia, conosciuto sia per le sue bellezze naturali che per la possibilità di ammirare il sole di Mezzanotte, un fenomeno presente durante il periodo estivo.

Geografia 
La Svezia, ufficialmente Regno di Svezia, è uno Stato dell’Europa settentrionale, nella Penisola Scandinava. Confina con la Norvegia a ovest e con la Finlandia a nord-est; è bagnata dal Mar Baltico e dal Golfo di Botnia a est e dagli stretti della Skagerrak e del Kattegat a sud-ovest; lo stretto dell’Øresund, che separa la Svezia dalla Danimarca, è dal 2000 attraversato dal ponte omonimo che collega i due Paese rispettivamente tra Malmö e Copenaghen. Con poco più di 9 milioni di abitanti, la Svezia è un paese a bassa densità abitativa.

Storia
Esistono prove sufficienti a sostenere che l’area comprendente l’attuale Svezia fu colonizzata durante l’età della pietra, quando i ghiacciai dell’ultima era glaciale si ritirarono. Si crede che i primi abitanti fossero cacciatori e raccoglitori, che vivevano principalmente di quello che il mare offriva loro. Durante il IX e X secolo fiorì in Svezia la cultura vichinga con commerci, incursioni e colonizzazioni che si estendevano principalmente verso est. Nel 1397 Norvegia, Danimarca e Svezia furono unite sotto un unico monarca costituendo l’Unione di Kalmar (a carattere personale) da cui la Svezia si separò nel 1523 con Gustavo I di Svezia. Il XVII secolo vide la Svezia emergere come una delle grandi potenze europee grazie alla sua vittoriosa partecipazione nella Guerra dei Trent’Anni, posizione che crolla poi nella Battaglia di Poltava, per mano dell’esercito russo di Pietro il Grande. La storia recente della Svezia è stata pacifica: l’ultima guerra è stata la campagna contro la Norvegia nel 1814 che stabilì un’unione dei due Paesi dominata dalla Svezia, dissolta pacificamente nel 1905. Durante la Prima Guerra Mondiale la Svezia rimase neutrale, mentre nel corso della Seconda offrì il trasporto dei militari in licenza e il noleggio di camion e autisti all’esercito tedesco. Un avvenimento che ha segnato la storia svedese è stato l’assassinio, nel 1986, del primo ministro Olof Palme, delitto rimasto ancora irrisolto.

La Svezia oggi è una monarchia parlamentare.

Lodge Camp Tijounajokk

Like a River Lappland Lodge

Fly Fishing Info

Commenti e racconti di viaggio

Info e consigli di viaggio

Gallery